Imprese News - Il portale delle PMI

Logo Impresa News
Primo piano

La vendita di Alitalia sembra ancora lontana

Immagine dell'articolo

Nonostante le dichiarazioni di Calenda e Delrio

Nell'ultima comunicazione ufficiale del Ministero dello sviluppo economico su Alitalia  si faceva sapere che i ministri Calenda e Delrio avevano incontrato Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari - commissari straordinari Alitalia - per un aggiornamento in relazione all'amministrazione della compagnia aerea e del suo processo di vendita.
Nell'occasione i Commissari avevano confermato che "la società nel primo trimestre presenterà ricavi in crescita rispetto all’anno precedente ma che la vendita sembra imprescindibile ma 
la strada non è poi così in discesa

 Infatti, mentre fino a poco tempo fa Calenda aveva fatto capire di essere quasi ormai arrivato al punto dell'assegnazione, adesso "le manifestazioni di interesse pervenute devono essere ulteriormente approfondite prima di poter procedere ad una negoziazione in esclusiva." Sembra che ancora non ci sarebbe ancora un'offerta che possa definirsi solida e concreta

in ballo sono Air France e Klm che dovrebbero allearsi insieme alla compagnia lowcost Easyjet, per conto della quale l'ad Johan Lundgren ha dichiarato l'interesse in alcuni asset di Alitalia, ma anche la tedesca Lufthansa aveva confermato un interesse in Alitalia, seppur legato solo ad alcuni dei suoi asset. Infine, anche la compagnia low cost ungherese Wizz Air, tramite l'ad Jozsef Varadi, ha fatto sapere di aver parlato con i commissari e di essere interessata ai voli a breve e medio raggio
Come possiamo intuire il fine non sembra quello di sviluppare un progetto di integrazione con gli asset dell'acquirente ma di entrare in possesso solo di ciò che viene ritenuto più conveniente e remunerativo quindi il destino di Alitalia sembra segnato dal cosiddetto spezzatino che per la compagnia aerea, con il passare del tempo, sembra ormai inevitabile.


 

Primo piano | di Lorenzo Coletta | 19/01/2018



COMMENTI
Nessun commento presente